L'Istat conferma: "Italia in deflazione da otto mesi"

L'Istat conferma: "Italia in deflazione da otto mesi"

Stima definitiva sull'inflazione di dicembre: l'indice nazionale dei prezzi al consumo è aumentato dello 0,2% su base mensile e diminuito dello 0,2% su base annua (come nel mese precedente). 

DateFormat

18 gennaio 2021

Secondo la stima definitiva dell'Istat sull'inflazione di dicembre l'indice nazionale dei prezzi al consumo è aumentato dello 0,2% su base mensile e diminuito dello 0,2% su base annua (come nel mese precedente). Rivista quindi la stima preliminare che indicava un aumento dello 0,3% su base mensile e un calo dello -0,1% su base annua. 

L'inflazione rimane negativa per l'ottavo mese consecutivo, a causa dei prezzi dei Beni energetici (-7,7%, da -8,6% del mese precedente) il cui calo meno marcato, insieme con quello dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (da -1,6% a -0,7%), è però compensato dal rallentamento dei prezzi degli Alimentari non lavorati (da +3,2% a +1,6%), determinando così la stabilità della flessione dell'indice Nic. L'inflazione di fondo, al netto degli energetici e degli alimentari freschi, accelera a +0,6% (da +0,4% di novembre) e quella al netto dei soli beni energetici rimane stabile a +0,6%.

L'aumento mensile dell'indice generale è dovuto alla crescita dei prezzi dei Beni energetici non regolamentati (+1,9%) e dei Servizi relativi ai trasporti (+1,8%), solo in parte compensata dalla diminuzione dei prezzi dei Beni alimentari non lavorati (-1,0%).

I prezzi dei Beni alimentari, per la cura della casa e della persona dimezzano la loro crescita su base annua a +0,6% (da +1,2%), mentre quelli dei prodotti ad alta frequenza d'acquisto sono stabili a -0,3%.

L'indice armonizzato dei prezzi al consumo (Ipca) aumenta dello 0,2% su base mensile e diminuisce dello 0,3% su base annua (come a novembre), confermando la stima preliminare. La variazione media annua del 2020 è pari a -0,1% (era +0,6% nel 2019).

L'indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (Foi), al netto dei tabacchi, registra un aumento dello 0,3% su base mensile e una diminuzione dello 0,2% rispetto a dicembre 2019. La variazione media annua del 2020 è pari a -0,3% (era +0,5% nel 2019).

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca