Confcommercio al Ministero del Lavoro su “emergenza caldo”: bene gli interventi e le semplificazioni normative ma che siano adeguati alle tipologie di attività e di mansioni svolte nei diversi settori

Confcommercio al Ministero del Lavoro su “emergenza caldo”: bene gli interventi e le semplificazioni normative ma che siano adeguati alle tipologie di attività e di mansioni svolte nei diversi settori

DateFormat

20 luglio 2023
118//2023

Gli interventi che si vogliono porre in essere per le semplificazioni normative relative sia alla cassa integrazione ordinaria che alle modalità organizzative più utili per fronteggiare l’emergenza climatica in atto, devono essere ben tarati alle tipologie di attività nei diversi settori e alle mansioni svolte, poiché è evidente che ci siano impatti differenziati. Così ha dichiarato Confcommercio oggi al tavolo convocato dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, con il coinvolgimento delle Parti Sociali, volto a favorire un confronto in merito alle misure vigenti e una valutazione rispetto ad ulteriori nuove iniziative organiche di tutela per imprese e lavoratori in difficoltà. Va da sé – ha precisato Confcommercio - che la cassa integrazione attivabile, sulla scorta dei provvedimenti emergenziali, debba essere di sostegno ad imprese e lavoratori che aderiscano anche ai fondi di solidarietà bilaterali, in particolare al FIS, evitando sospensioni “dall’alto” delle attività poiché, soprattutto nel Terziario di mercato, si può passare paradossalmente dalla cassa integrazione per eventi climatici alla cassa integrazione per cessazione attività. Sugli interventi afferenti delle modalità organizzative utili a fronteggiare l’emergenza come il “lavoro agile” – ha concluso Confcommercio –  si deve tener conto, oltre delle mansioni esclusivamente ad esso compatibili, di come nel mondo dei servizi e del relativo indotto, possa essere, in questo periodo, oggettivamente controproducente e dunque contribuire alla desertificazione dei luoghi di lavoro e delle città con  possibili danni alle imprese da noi rappresentate. Siamo comunque disponibili a proseguire un confronto sulle misure più idonee da adottare, salvaguardando le specificità delle imprese che svolgono attività di servizio alla clientela.

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca