Trasporti e logistica, obiettivo cyber security

Trasporti e logistica, obiettivo cyber security

Federlogistica, Confcommercio e Conftrasporto hanno organizzato a Genova l’evento “Cyber security, un’emergenza per la filiera dei Trasporti e della Logistica”.  Logistic digital community: “gli attacchi informatici spaventano più del Covid”.

DateFormat

24 gennaio 2022

L’attacco informatico spaventa più del Covid. Per il l 57% degli intervistati nell’ambito di un sondaggio di Risk Barometer la principale minaccia del 2022 è infatti il “ransomware”, ovvero il cyberatacco che mira a impadronirsi dei dati del computer colpito per poi chiedere un riscatto. Si tratta di un fenomeno in crescita, che non risparmia uno dei settori-chiave della nostra economia come i trasporti e la logistica. Se ne è parlato il 24 gennaio scorso in un evento streaming organizzato da che nei mesi scorsi hanno dato vita alla Logistic Digital Community, una comunità virtuale tra gli operatori del settore. L’iniziativa, intitolata “Cyber security, un’emergenza per la filiera dei Trasporti e della Logistica”, è la seconda messa in campo dalla Logistic Digital Community e ha visto tra i protagonisti il sindaco di Genova, Marco Bucci, e il presidente nazionale di Federlogistica-Conftrasporto, Luigi Merlo.

Ad aprire i lavori i presidenti di Federlogistica Liguria, Davide Falteri, e di Confcommercio Genova, Paolo Odone. Presenti in sala anche i presidenti di Assarmatori, Stefano Messina, e di Assagenti, Paolo Pessina. Quattro i piani di discussione: tecnologico, economico, legale e assicurativo, trattati da altrettanti relatori nella tavola rotonda organizzata nella sede di Liguria Digitale, la società che ha recentemente siglato un protocollo d’intesa con la Polizia Postale per la lotta al cyber crime. Ne è emerso che per difendersi dalle minacce è necessario adottare un approccio “pervasivo” alla sicurezza della posta elettronica, integrando strumenti di sicurezza. E poi c’è la formazione, uno dei requisiti necessari per poter accendere una polizza assicurativa contro i danni in campo informatico.

“Il nostro obiettivo – ha spiegato Davide Falteri - è quello di guidare il processo di digitalizzazione nel mondo della logistica e dei trasporti creando valore e competenze attraverso iniziative che coinvolgono tutti gli stakeholders della filiera”. “Il settore della logistica con la pandemia ha visto accelerare di dieci-quindici anni il processo della digitalizzazione – ha spiegato da parte sua Luigi Merlo - ma siamo ancora in ritardo in molti ambiti. Nel Pnrr ci sono grandi risorse per la digitalizzazione: l’auspicio è che non vengano utilizzate in maniera indefinita, ma che i progetti vadano a favore delle imprese che hanno bisogno di affrontare la digitalizzazione e la sicurezza informatica con un supporto operativo ed economico adeguati. Anche in ambito formativo”.

Su quest’ultimo punto, il presidente di Confcommercio Genova, Paolo Odone, ha lanciato l’idea di un Itis a indirizzo digitale per formare nuove generazioni di manager da inserire nella piccola e media impresa e nel mondo dei trasporti e della logistica.

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca